spot_img

La Biennale 2023 guarda al futuro puntando sull’Africa


La Biennale di Architettura 2023 - The Laboratory of the Future - è la prima grande Mostra impegnata nel contrasto al cambiamento climatico, proponendo un modello più sostenibile per la progettazione, l'allestimento e lo svolgimento di tutte le sue attività

È tornata a Venezia la Biennale di Architettura che dal 20 maggio fino al 26 novembre si sviluppa negli spazi dei Giardini, dell’Arsenale e a Forte Marghera. La 18esima edizione della rassegna è curata da Lesley Lokko, architetta, docente, scrittrice, curatrice, nonché prima donna africana a capo della manifestazione che ha scelto come titolo per la rassegna The Laboratory of the Future.

Per la prima volta i riflettori sono puntati sull’Africa e sulla sua diaspora, su quella cultura intrecciata di persone di origine africana che oggi abbraccia il mondo. “Che cosa vogliamo dire? In che modo ciò che diremo cambierà qualcosa?”, e ancora, “Che cosa significa essere un agente di cambiamento?”: queste sono alcune delle domande di partenza che si è posta Lokko nel mettere in piedi la sua Biennale.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo