spot_img

Usa: quanto conta l’Artico per Biden


Il viaggio di Blinken tra Danimarca, Islanda e Groenlandia segnala l'importanza dell'Artico, per la questione climatica e per lo sfruttamento di risorse naturali innovative

Il viaggio di Blinken tra Danimarca, Islanda e Groenlandia segnala l’importanza dell’Artico, per la questione climatica e per lo sfruttamento di risorse naturali innovative

Il segretario di Stato americano Antony Blinken partirà oggi per un viaggio diplomatico tra Danimarca, Islanda e Groenlandia che si fa notare già per la sua durata: cinque giorni, fino a giovedì 20 maggio; un probabile segnale dell’importanza dell’Artico per l’amministrazione del Presidente Joe Biden. Il viaggio è motivato certamente dalla questione climatica – un tema ai primi posti nell’agenda estera della Casa Bianca –, dato che l’Artico si sta riscaldando a un tasso doppio rispetto al resto del pianeta. Ma la vera priorità sarà rinsaldare i legami tra gli Stati Uniti e i Paesi dell’Estremo Nord, una regione sempre più centrale nella competizione tra le potenze per via dello scioglimento dei ghiacci, che potrebbe aprire alla definizione di nuove rotte commerciali e allo sfruttamento di risorse naturali.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo