spot_img

Chipperfield è il vincitore del Pritzker Architecture Prize 2023 


Architetto civico, urbanista e attivista, Sir David Alan Chipperfield è stato insignito della più alta onorificenza ufficialmente riconosciuta nel campo dell'architettura internazionale

Il britannico Sir David Alan Chipperfield, 69 anni, si è aggiudicato la 52esima edizione del Pritzker Architecture Prize, la più alta onorificenza dell’architettura mondiale, un riconoscimento assegnato annualmente dal 1979 che equivale al premio Nobel per il settore. Architetto, urbanista e attivista, Chipperfield è conosciuto nel mondo per i suoi progetti senza tempo e per la sua sensibilità ai temi sociali e ambientali.

Cresciuto nel Devon, in Inghilterra, e formatosi prima alla Kingston School of Art e poi all’Architectural Association School of Architecture di Londra, ha lavorato sotto la guida di numerosi architetti di rilievo (tra cui Norman Foster e Richard Rogers), per poi aprire nel 1985 il suo studio: David Chipperfield Architects. La particolarità dei suoi progetti riguarda la capacità di far convivere in armonia elementi di conservazione, ricostruzione e aggiunta. Tra i suoi contributi più noti figurano, infatti, importanti ristrutturazioni museali come per il Neues Museum di Berlino o il Museo Jumex di Città del Messico, oltre al più recente incarico che riguarda l’ampliamento del Museo Archeologico di Atene. Il Museo, che ospita una delle collezioni di arte preistorica e antica più importanti al mondo, si trasformerà in un edificio moderno e sostenibile. La cerimonia di premiazione del Pritzker Prize 2023 si è tenuta ad Atene a maggio.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo