spot_img

Consiglio europeo: partono i certificati vaccinali


Il Consiglio europeo di oggi farà il punto sulla situazione epidemiologica, ma non solo: i leader Ue affronteranno anche la spinosa questione dei certificati vaccinali

Il Covid-19 e le strategie per contenerlo sono al centro del Consiglio europeo iniziato oggi e che si concluderà domani. I leader dell’Ue si sono riuniti in videoconferenza per discutere di gestione delle frontiere e della circolazione delle persone, della campagna vaccinale e della questione spinosa dei certificati vaccinali.

La Commissione europea ha alzato la voce contro i blocchi unilaterali alle frontiere decise da sei Stati membri: Bruxelles ha inviato una lettera di richiamo a Germania, Belgio, Danimarca, Finlandia, Svezia e Ungheria perché revochino le restrizioni e tornino a un approccio condiviso sulla libertà di movimento. A dicembre, i leader avevano concordato una linea comune che si basava sull’adozione di una mappa condivisa del rischio, con restrizioni limitate solo alle regioni più colpite.

Le varianti del Covid e i vaccini in ritardo

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo