spot_img

Cop26, Cina grande assente a Glasgow


Il Presidente Xi Jinping propone una dichiarazione scritta sugli impegni di Pechino per contrastare il cambiamento climatico. Washington: posizione passiva che disorienta

Il Presidente Xi Jinping propone una dichiarazione scritta sugli impegni di Pechino per contrastare il cambiamento climatico. Washington: posizione passiva che disorienta

La Cina che invita al rafforzamento del multilateralismo è l’altra faccia della stessa medaglia che tiene un profilo basso sia al G20 di Roma, presenziando con il Ministro degli Esteri Wang Yi, che al decisivo incontro Cop26 di Glasgow sul clima. Tra pressioni affinché Pechino si allinei col resto del mondo nelle promesse sulla diminuzione delle emissioni responsabili del cambiamento climatico e accuse all’Occidente per l’inquinamento degli ultimi 200 anni, il Presidente Xi Jinping — che da inizio pandemia nel 2020 non ha lasciato il Paese — invia ai leader riunitisi in Scozia una dichiarazione su quanto la Cina farà per contrastare il cambiamento climatico.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo