spot_img

Draghi e Merkel: la crisi Covid richiede risposte multilaterali


Oggi il multilateralismo, anche grazie alla nuova amministrazione americana, sta riprendendo vigore e si offre come unica via di uscita per governare i processi globali

Oggi il multilateralismo, anche grazie alla nuova amministrazione americana, sta riprendendo vigore e si offre come unica via di uscita per governare i processi globali

Anche se giunta a fine mandato la Cancelliera tedesca resta pur sempre al timone del più importante Paese europeo, quello dal quale non si può prescindere qualunque piega in futuro prenda l’Unione europea. E Mario Draghi intende coltivare il suo rapporto con la Merkel fino all’ultimo giorno utile (forse anche dopo). Ma intanto, in attesa di volare a Berlino per incontrarla di persona, si accontenta di scambiare idee e analisi con la Cancelliera sulla lezione che la pandemia sta lasciando all’Europa e al mondo. I due leader ne hanno discusso ieri durante la seconda giornata del Global Solution Summit. Si sono trovati d’accordo nel considerare il sovranismo la risposta meno efficace per le crisi globali.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo