spot_img

Elisabetta Belloni a capo dei servizi segreti


Per la Belloni è il coronamento di una carriera che l’ha vista diverse volte candidata, con un profilo tecnico, anche per diverse cariche politiche

Per la Belloni è il coronamento di una carriera che l’ha vista diverse volte candidata, con un profilo tecnico, anche per diverse cariche politiche

Quando nel maggio ’91, per la prima volta, Giulio Andreotti nominò un diplomatico di lungo corso come Francesco Paolo Fulci alla segretaria del Cesis (ora Dis) molti si domandarono cosa mai c’entrasse un ambasciatore in mezzo alle “barbe finte”. Un “innesto” che non fu certo indolore e che oggi Fulci ricorda come un incubo (“mi venne pure il fuoco di Sant’Antonio dallo stress” confessa).

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo