spot_img

Turchia, possibile incontro Erdogan-Biden a Washington


I due leader non si vedono dal vertice Nato di giugno a Madrid. L'incontro servirà a discutere delle relazioni bilaterali, di armamenti americani e delle guerre in Ucraina e in Siria

Le diplomazie statunitense e turca stanno lavorando a un possibile incontro fra i rispettivi Presidenti Joe Biden e Recep Tayyip Erdogan. Si terrà forse verso la fine di settembre a Washington, e servirà a discutere delle relazioni tra la Turchia e la Russia, di armamenti americani e delle guerre in Ucraina e in Siria.

Erdogan e Biden si sono incontrati l’ultima volta a giugno, ai margini del vertice di Madrid della Nato. In quell’occasione il Presidente turco ha ritirato il suo veto per l’ingresso di Finlandia e Svezia nell’alleanza: una decisione contraria agli interessi di Mosca, ostile all’allargamento del Patto atlantico di cui Ankara invece fa parte. Ciononostante, la politica estera di Erdogan tiene poco conto dei vincoli dell’alleanza e punta molto sul coordinamento proprio con la Russia di Vladimir Putin per realizzare i propri obiettivi anti-curdi in Siria. Viceversa, attraverso Erdogan Putin riesce a insidiare l’unità e le politiche della Nato, oltre a garantirsi un acquirente per gli idrocarburi russi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo