spot_img

Il referendum italiano per l’eutanasia legale


Il testo prevede l'abrogazione parziale dell’articolo 579 del codice penale che impedisce la realizzazione dell'eutanasia attiva. Raccolte già 250.000 firme

Il testo prevede l’abrogazione parziale dell’articolo 579 del codice penale che impedisce la realizzazione dell’eutanasia attiva. Raccolte già 250.000 firme

Sono già 250mila le firme raccolte in tutta Italia dal Comitato promotore del referendum per l’eutanasia legale. La campagna, partita il 17 giugno scorso, è stata promossa dall’Associazione Luca Coscioni e da una serie di formazioni politiche tra cui Radicali italiani, Psi, +Europa, Possibile e Volt. Occorrono 500mila sottoscrizioni, da raccogliere in soli tre mesi (luglio, agosto e settembre), affinché nel prossimo autunno si possa andare a votare.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo