spot_img

I numeri di una crisi epocale


Il numero stimato di migranti in tutto il mondo è di circa 230 milioni, ossia il 3% circa della popolazione globale. Anche se questa percentuale non è cambiata molto negli ultimi 100 anni, il numero di migranti è aumentato principalmente per due ragioni: la popolazione mondiale è quadruplicata e, sin dal ‘900, il numero di Paesi è aumentato da 50 a oltre 200, con il conseguente proliferare di frontiere.

Il numero stimato di migranti in tutto il mondo è di circa 230 milioni, ossia il 3% circa della popolazione globale. Anche se questa percentuale non è cambiata molto negli ultimi 100 anni, il numero di migranti è aumentato principalmente per due ragioni: la popolazione mondiale è quadruplicata e, sin dal ‘900, il numero di Paesi è aumentato da 50 a oltre 200, con il conseguente proliferare di frontiere.

Il flusso annuale globale di migranti è stimato sui 15 milioni circa, la maggior parte dei quali rientra in una delle seguenti categorie: migranti economici (6 milioni), studenti (4 milioni), famiglie (2 milioni), e rifugiati/richiedenti asilo (3 milioni).

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo