spot_img

La Nuova Zelanda si tiene stretta la Cina, senza lasciare i Five Eyes


Dopo le recenti parole sul gruppo Five Eyes, la Ministra neozelandese ha specificato di volere una relazione più matura con la Cina, pur con le divergenze sui valori democratici e sui diritti umani

Dopo le recenti parole sul gruppo Five Eyes, la Ministra neozelandese ha specificato di volere una relazione più matura con la Cina, pur con le divergenze sui valori democratici e sui diritti umani

Per capire la geopolitica delle nazioni bisogna guardare al quadro generale, non alle singole dichiarazioni dei politici. Che possono sì essere rilevanti o addirittura avvisaglie di grandi cambiamenti, ma più spesso risultano esercizi di equilibrismo retorico. Qualunque sia il caso, ogni frase va sempre contestualizzata: il rischio, altrimenti, è inseguire l’affermazione d’impatto – quella cioè che lascia immaginare la “svolta” strategica, quasi mai esistente – e perdere di vista la realtà.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo