spot_img

Portfolio fotografico. Le Primavere arabe


Tunisia, 2 gennaio 2011: muore Mohamed Bouazizi, il giovane disoccupato tunisino che, dopo essersi dato fuoco a Sidi Bouzid, è diventato simbolo delle sommosse popolari iniziate a febbraio. Queste rivolte, nate dalla fame, hanno travolto in un’ondata di contestazioni il mondo arabo.

Tunisia, 2 gennaio 2011: muore Mohamed Bouazizi, il giovane disoccupato tunisino che, dopo essersi dato fuoco a Sidi Bouzid, è diventato simbolo delle sommosse popolari iniziate a febbraio. Queste rivolte, nate dalla fame, hanno travolto in un’ondata di contestazioni il mondo arabo.

Le proteste di piazza hanno decretato la caduta di regimi dittatoriali che resistevano intoccabili da decenni, come in Egitto e in Libia.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo