spot_img

Saman Abbas, dov’è lo Stato? Intervista a Loredana Gemelli


Saman, la ragazza pachistana uccisa per essersi opposta al matrimonio combinato. Orlando Trinchi intervista l'avvocato penalista, attiva per i diritti civili e contro la mafia

Saman, la ragazza pachistana uccisa per essersi opposta al matrimonio combinato. Orlando Trinchi intervista l’avvocato penalista, attiva per i diritti civili e contro la mafia

“Coltivo la speranza, che spero non sia vana, che lo Stato si faccia sentire e prenda posizione”. L’augurio viene espresso da Loredana Gemelli, avvocato penalista da sempre attiva sul fronte dei diritti civili e dell’antimafia, in riferimento alla tragica vicenda di Saman Abbas, la diciottenne pachistana scomparsa da oltre un mese per essersi opposta al matrimonio combinato dai genitori, vicenda che le richiama alla mente, con drammatica precisione, quando nel 2006 prese le parti di Giuseppe Tempini, fidanzato di Hina Saleem, altra giovane pachistana assassinata dal padre e dagli zii, che pagò con la vita il prezzo di non essersi voluta conformare agli usi tradizionali della cultura d’origine.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo