spot_img

Ucraina, Lavrov in Oman: “La Russia non vuole la guerra in Europa”


Questo il messaggio del Ministro degli Esteri russo all'Occidente. Intanto l'Ue lavora su due fronti convincere l’Ungheria al blocco del petrolio moscovita e al piano per la spedizione delle materie prime ferme a Odessa

Nella giornata di ieri il Ministro degli Esteri della Russia Sergej Lavrov si è recato in Oman, incontrando il Sultano Haitham bin Tarik per discutere di commercio bilaterale e della caldissima situazione internazionale. I viaggi dell’esponente russo in questo particolare frangente storico sono costantemente accompagnati dai tragici eventi bellici avviati da Mosca in Ucraina, e dall’attesa di dichiarazioni che possano far intendere le prossime mosse del Cremlino in quella che si sta rivelando una guerra molto più complicata di quanto la Federazione si aspettasse.

I messaggi rivolti all’Occidente non si sono, effettivamente, fatti attendere. Lavrov ha chiarito l’intenzione russa di non entrare in conflitto con l’Europa: “Se siete preoccupati sulle prospettive di una guerra in Europa: noi non la vogliamo in nessuna maniera. Ma vorrei che la vostra attenzione si concentrasse sul fatto che l’Occidente sta costantemente e con persistenza affermando che, in questa situazione, è necessario sconfiggere la Russia. Tirate voi le conclusioni”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo