spot_img

Ucraina, l’Ungheria era a conoscenza del piano d’invasione della Russia?


L’accusa arriva da Oleksiy Danilov, Segretario del Consiglio Nazionale di Sicurezza e Difesa di Kiev che in riferimento alla Transcarpazia aggiunge: “Pensavano di impadronirsi del nostro territorio”

L’Ungheria di Viktor Orbán a conoscenza dei piani d’invasione della Russia senza averli comunicati ai partner Nato ed europei? L’accusa di Oleksiy Danilov, Segretario del Consiglio Nazionale di Sicurezza dell’Ucraina, giunge dritta nello stomaco del Governo di Budapest e alza il livello dell’escalation verbale con Kiev. “L’Ungheria dichiara apertamente la sua cooperazione con la Russia. Per giunta, era stata avvertita in anticipo che la nostra nazione sarebbe stata invasa”, ha detto Danilov.

“Per qualche ragione, pensava di poter impadronirsi di parte del nostro territorio”, ha proseguito l’esponente governativo riferendosi alla Transcarpazia, regione ucraina a maggioranza ungherese. “Questo non succederà mai. Vedremo quali saranno le conseguenze per questa nazione quando la guerra finirà”, ha tuonato Danilov. Parole al vetriolo che non lasciano spazio a dubbi d’interpretazione. E che mettono Budapest in una posizione complicata.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo