spot_img

L’Ue snobba gli inviti di Xi Jinping


Secondo il South China Morning Post il Governo cinese avrebbe invitato i leader di Germania, Francia, Italia e Spagna senza ricevere risposte. Ieri discussione sul commercio tra esponenti europei e cinesi

I quattro più importanti membri dell’Unione europea, Germania, Francia, Italia e Spagna, non avrebbero ancora risposto a un invito del Governo cinese di incontro a Pechino a novembre. A riportare l’indiscrezione il giornale South China Morning Post, che cita fonti vicine agli organizzatori dell’invito. A fine anno si terrà a Bali, in Indonesia, il meeting G20, un’occasione di confronto unica visto il deleterio scenario internazionale che si è verificato all’indomani dell’invasione della Russia in Ucraina.

L’idea del Governo cinese sarebbe quella di ospitare Olaf Scholz, Emmanuel Macron, Mario Draghi (col suo Governo in bilico) e Pedro Sánchez subito dopo il termine del meeting tra i capi di Stato e di Governo in Indonesia, sfruttando l’occasione della loro presenza nell’area per un riallaccio dei rapporti incancrenitisi nel corso degli ultimi anni. L’offensiva di Donald Trump contro la Cina prima, le incomprensioni sulla posizione di Pechino rispetto all’attacco russo nel Paese est europeo poi, senza dimenticare la pandemia da Coronavirus, hanno portato ai minimi termini le relazioni tra l’Ue e la Repubblica popolare.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo