spot_img

Usa: i CEO dell’industria statunitense dei microchip alla Casa Bianca per discutere la questione cinese


Nuove restrizioni in vista sull'esportazione di chip in Cina per la produzione dei semiconduttori. Una mossa che danneggerebbe le aziende statunitensi e il dialogo diplomatico tra i due Paesi

Le più importanti aziende statunitensi di semiconduttori non sono contente di come sta andando il rapporto tra il loro Paese e la Cina. La prossima settimana i loro rispettivi dirigenti dovrebbero recarsi a Washington, alla Casa Bianca, per parlare esporre le proprie preoccupazioni direttamente ai funzionari dell’amministrazione Biden. La notizia è stata riportata da Reuters e Bloomberg, citando fonti interne anonime.

Tra le aziende in questione ci sarebbero Intel Corp., Qualcomm Inc. e Nvidia Corp., tutte realtà con importanti legami commerciali nella Repubblica Popolare. Le fonti hanno riportato che l’obiettivo della visita a Washington sarà di fare pressing. Nelle prossime settimane, infatti, il governo Biden dovrebbe estendere le restrizioni alla vendita in Cina di alcuni chip e attrezzature per la produzione dei semiconduttori.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo