spot_img

Vertice Usa-Asean, i piani di Biden per l’Indo-Pacifico


Il summit degli Stati Uniti con i leader dell’Associazione delle nazioni del Sud-est asiatico rappresenta l’inizio di una nuova era nelle relazioni bilaterali. Biden nomina Yohannes Abraham ambasciatore dell’Asean

Stando al Presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il vertice a Washington con i leader dell’Associazione delle nazioni del Sud-est asiatico (Asean) conclusosi venerdì ha rappresentato l’inizio di una “nuova era” nelle relazioni tra l’America e la regione.

Progressi sì, ma con cautela

In realtà, al di là delle dichiarazioni pompose e di alcuni annunci pure rilevanti, dal comunicato diffuso a fine incontro emerge sostanzialmente una riconferma di posizioni già note. Non significa che progressi non siano stati fatti, ma che l’opera di convincimento dell’amministrazione Biden per portare l’Asean dalla propria parte nella competizione con la Cina è delicata e deve procedere per piccoli passi: avanzate troppo brusche o – peggio – vere e proprie strattonate porterebbero a un fallimento strategico.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo